© Copyright 2019 8mq.it - E' Vietato utilizzare le immagini e i testi senza il consenso scritto degli autori

Perchè scattare in RAW? Perchè scattare in RAW?

O meglio: quanto è conveniente scattare in Raw?

Cerchiamo di dare una risposta rapida.

Se vuoi scattare e non avere pensieri nella post-produzione hai una sola scelta, scatta in JPG  e non leggere le poche righe che seguono.

Se non vuoi avere hard disk con file un po’ troppo grossi da sviluppare, perché complicarti la vita? Scatta in JPG.

Se sei sempre attento alle impostazioni di ogni tuo scatto e non sbagli un colpo, scatta JPG. In questo modo però ti stai privando dell’opportunità di ottimizzare il file dopo la sessione di scatti. Siamo d’accordo, in alcuni contesti (foto professionistica sportiva, foto di reportage per es.) il file RAW è troppo lento e pesante da utilizzare. Richiede tempo e maggiori risorse in termini di prestazioni e capienza del tuo pc. Peccato però che ti stai privando dell’opportunità di elaborare al meglio e/o reinventare il mood della foto. Potresti averne bisogno in caso di fotografia più critica, più artistica, quando si scattano files ponderati. Di seguito quindi mostro come, partendo da un file Raw (scaricabile liberamente da quiqui), si può migliorare un file abbastanza compromesso ed elaborarlo ad esempio, solo con l’ausilio di software come Lightroom o similari.

Tanto altro si può fare, perché non renderlo possibile?

Se ti interessano i preset che ho creato, puoi scaricarli dal link seguente

Panorama tramonto freddo caldo

Ricordo, che i preset vanno poi adattati al file sul quale verranno utilizzati.

© copyright Damiano  Malorzo

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!